AI e Robotica all'ISII

Progetto Erasmus Plus su Intelligenza Artificiale e Robotica all’ISII G. Marconi

Durante la settimana dal 17 al 21 ottobre si è svolta presso l’ISII Marconi la terza mobilità internazionale (LTTA Learning Teaching Training Activity) nell’ambito del progetto E+ KA229 “ANPR - Automatic Number Plate Recognition with AI”. Si tratta di un progetto biennale focalizzato sul tema dell’introduzione nella didattica curricolare dello studio dell’Intelligenza Artificiale e della Robotica.

Al progetto hanno partecipato quindici studenti dell’ISII Marconi delle classi quarte degli indirizzi Automazione, Elettrotecnica ed Informatica e quattordici studenti svedesi della scuola partner Platengymnasiet di Motala. L’attività è stata organizzata e coordinata dai docenti Maurizio Galli, Filippo Fantini, Raffaela Alessandrini, Maria Luisa Sesenna, Elena Sala e Cristina Rebecchi dell’ISII Marconi insieme ai professori Markus Tångring e Karin Linderyd della scuola partner svedese ed, in qualità di esperti, ai professori Denis Gentilini e Svebor Smodlaka della scuola croata TSŠ – S.M.S.I. Dante Alighieri Pula di Pola.

Il gruppo degli studenti e dei docenti coinvolti nel progetto

Per l’intera settimana gli studenti hanno seguito lezioni specifiche relative al nuovo sistema ANPR, già in funzione presso l’ISII Marconi, per il riconoscimento delle targhe automobilistiche ed il controllo del cancello di accesso al cortile della scuola mediante una rete neurale, alle possibili future applicazioni della intelligenza artificiale nella didattica ed all’utilizzo didattico dei bracci robot collaborativi (Cobot). Inoltre, il gruppo degli studenti svedesi, accompagnato dai colleghi dell’ISII Marconi, ha visitato alcuni tra i principali monumenti della città e della provincia di Piacenza: da Piazza Cavalli a Piazza Duomo, dal Palazzo Farnese a Santa Maria di Campagna, dal Ponte gobbo alle chiese ed ai palazzi di Bobbio.

I ragazzi durante la visita al Duomo di Piacenza

Oltre a tutte queste esperienze organizzate dalla scuola, i ragazzi hanno utilizzato il loro tempo libero per stare insieme e conoscersi meglio. Alcuni di loro hanno trascorso un pomeriggio a Milano, altri hanno visitato la fabbrica della Ferrari a Maranello e tutto il gruppo ha passato un pomeriggio insieme a giocare a basket e paddle ed una serata al bowling o anche a casa a sfidarsi alla play station. Ogni momento, fin dal primo giorno, è stata un’occasione per stare insieme e continuare la conoscenza iniziata già settimane prima dell’arrivo dei ragazzi svedesi grazie ai social; social che permetteranno, anche in futuro, a tutti i ragazzi italiani e svedesi coinvolti nel progetto di continuare a coltivare il forte legame di amicizia che anche in pochi giorni si è andato a creare.

Il “Pizza Party” di commiato che ha concluso la settimana, molto apprezzato dai ragazzi svedesi, è stato in realtà solo un entusiastico arrivederci, perché tutti gli studenti italiani e svedesi coinvolti si incontreranno nuovamente durante la seconda parte dell’attività prevista nella settimana dal 24 al 28 aprile 2023, quando il gruppo degli studenti e dei docenti dell’ISII si recherà in Svezia in visita presso la scuola partner Platengymnasiet di Motala.

 Morgan Micheli (4B Automazione) Matteo Ferrari (4H Informatica)

A seguire alcuni articoli apparsi sui media locali dedicati all'evento ed una galleria di immagini dell'esperienza.

Intelligenza artificiale e robot all'ISII Marconi 14 studenti svedesi

Con “Erasmus plus” dalla Scandinavia insieme ai colleghi piacentini per una settimana

Intelligenza artificiale e robotica protagonisti all’ISII Marconi. L’occasione l’ha offerta il progetto Erasmus plus che in una settimana ha visto coinvolti una quindicina di studenti delle classi quarte degli indirizzi Automazione, Elettrotecnica e Informatica dell’ISII Marconi e quattordici studenti svedesi della scuola partner Platengymnasiet di Motala. In pratica il progetto, intitolato “ANPR - Automatic Number Plate Recognition with AI” e di durata biennale, si è incentrato sullo studio dell’intelligenza artificiale e della robotica.

Per l’intera settimana gli studenti hanno seguito lezioni specifiche relative al nuovo sistema ANPR, già in funzione al Marconi, per il riconoscimento delle targhe automobilistiche e il controllo del cancello di accesso al cortile della scuola mediante una rete neurale, ma si sono anche focalizzati sulle possibili future applicazioni dell’intelligenza artificiale nella didattica sull’utilizzo didattico dei bracci robot collaborativi (Cobot). L’attività è stata organizzata e coordinata dai docenti Maurizio Galli, Filippo Fantini, Raffaela Alessandrini, Maria Luisa Sesenna, Elena Sala e Cristina Rebecchi del Marconi insieme ai professori Markus Tångring e Karin Linderyd della scuola partner svedese e, in qualità di esperti, ai professori Denis Gentilini e Svebor Smodlaka della scuola croata TSŠ – S.M.S.I. Dante Alighieri Pula di Pola.

Il gruppo di fronte a Palazzo Gotico

Fra l’altro il gruppo degli studenti svedesi, accompagnato dai colleghi dell’ISII, ha potuto visitare alcuni tra i principali monumenti della città e della provincia di Piacenza: da piazza Cavalli a piazza Duomo, dal Palazzo Farnese a Santa Maria di Campagna, dal Ponte gobbo alle chiese e ai palazzi di Bobbio. Oltre alle esperienze organizzate dalla scuola, i ragazzi hanno utilizzato il loro tempo libero per stare insieme e conoscersi meglio. "Ogni momento è stata un’occasione per stare insieme e continuare la conoscenza che già era stata avviata nelle settimane precedenti e che si è rafforzata in questi giorni – fanno sapere dalla scuola – il “Pizza Party” di commiato che ha concluso la settimana, molto apprezzato dai ragazzi svedesi, è stato in realtà solo un entusiastico arrivederci, perché tutti gli studenti italiani e svedesi coinvolti si incontreranno nuovamente durante la seconda parte dell’attività prevista nella settimana dal 24 al 28 aprile 2023, quando il gruppo degli studenti e dei docenti dell’ISII si recherà in Svezia in visita alla scuola partner Platengymnasiet di Motala".

Betty Paraboschi

Dal quotidiano Libertà - giovedì 27 ottobre 2022

Dalla Svezia all’ISII Marconi di Piacenza per studiare robotica e IA

Trenta ragazzi, metà piacentini metà scandinavi, hanno partecipato alle attività comuni previste dal progetto Erasmus Plus

Quindici studenti dell’ISII Marconi delle classi quarte degli indirizzi automazione, elettrotecnica ed informatica e quattordici studenti svedesi della scuola partner Platengymnasiet di Motala hanno collaborato nell’ambito di un progetto biennale focalizzato sull’Intelligenza artificiale e la Robotica.

La scorsa settimana presso la scuola piacentina si è dunque svolta la terza mobilità internazionale nell’ambito del progetto Erasmus Plus. L’attività è stata organizzata e coordinata dai docenti Maurizio Galli, Filippo Fantini, Raffaela Alessandrini, Maria Luisa Sesenna, Elena Sala e Cristina Rebecchi dell’ISII Marconi insieme ai professori Markus Tångring e Karin Linderyd della scuola partner svedese. In qualità di esperti sono intervenuti i professori Denis Gentilini e Svebor Smodlaka della scuola croata TSŠ – S.M.S.I. Dante Alighieri Pula di Pola.

A lezione di robotica

Per l’intera settimana gli studenti hanno seguito lezioni specifiche relative al nuovo sistema ANPR, già in funzione presso l’ISII Marconi, per il riconoscimento delle targhe automobilistiche ed il controllo del cancello di accesso al cortile della scuola mediante una rete neurale. Si è inoltre parlato delle possibili future applicazioni della intelligenza artificiale nella didattica ed dell’utilizzo didattico dei bracci robot collaborativi (Cobot). Gli studenti svedesi, accompagnati dai compagni dell’ISII Marconi, hanno visitato alcuni tra i principali monumenti della città e della provincia di Piacenza: da piazza Cavalli a piazza Duomo, dal Palazzo Farnese a Santa Maria di Campagna, dal ponte Gobbo alle chiese ed ai palazzi di Bobbio.

Al cospetto di Alessandro Farnese

I ragazzi delle due nazioni, nella settimana, hanno vissuto a stretto contatto ed hanno fatto esperienze comuni nel tempo libero; alcuni hanno scelto di fare un giro a Milano,  altri hanno visitato la fabbrica della Ferrari a Maranello. Tutti insieme hanno passato un pomeriggio a giocare a basket e paddle ed una serata al bowling. La conoscenza era in realtà già iniziata settimane prima attraverso i social che serviranno anche ora per non perdersi di vista.

L’esperienza si è conclusa con un “Pizza Party” di commiato, molto apprezzato dai ragazzi svedesi. I ragazzi coinvolti, italiani e svedesi si incontreranno nuovamente durante la seconda parte dell’attività prevista nella settimana dal 24 al 28 aprile 2023, quando il gruppo degli studenti e dei docenti dell’ISII si recherà in Svezia in visita presso la scuola partner Platengymnasiet di Motala.

Redazione

Dal quotidiano on-line PiacenzaOnline - mercoledì 26 ottobre 2022